EFSA: parere sul Bacillus cereus come additivo alimentare

E' stato pubblicato il parere scientifico dell'EFSA per quanto riguarda l'additivo Toyocerin (Bacillus cereus) nell'alimentazione animale: scrofe, suinetti, suini all’ingrasso,bovini da carne, vitelli in allevamento, polli e conigli da carne.

Martedì 20 Novembre 2012 (5 anni 8 mesi fa)

E' stato pubblicato il parere scientifico dell'EFSA per quanto riguarda l'additivo Toyocerin (Bacillus cereus) nell'alimentazione animale: scrofe, suinetti, suini all’ingrasso, bovini da carne, vitelli in allevamento, polli e conigli da carne.

In seguito a una richiesta della Commissione Europea, al Gruppo di esperti scientifici sugli additivi e le sostanze o i prodotti usati nei mangimi (FEEDAP) è stata demandata la formulazione di un parere scientifico sulla sicurezza per gli animali target, il consumatore, l’utilizzatore e l’ambiente e sull’efficacia dell’additivo Toyocerin nelle diete per scrofe, suinetti, suini all’ingrasso, bovini da carne, vitelli in allevamento, polli e conigli da carne.

L’additivo non ha effetti negativi diretti sulle specie target, nell’ambito del dosaggio consigliato ed è ben tollerato dalle specie target.Tuttavia, il Gruppo di studio (FEEDAP) rileva che il ceppo di B. cereus contiene determinanti di resistenza a due antibiotici, uno dei quali, almeno, può essere attribuito a una resistenza acquisita. Per questa ragione, il Gruppo considera sconsigliabile introdurre nelle specie target un determinante di resistenza in grado di trasferirsi ad altri ceppi batterici e di aggiungersi al complesso di tali determinanti nei tratti intestinali delle specie di bestiame d’allevamento.

L’aggiunta di Toyocerin al mangime può migliorare almeno un aspetto della produzione nei suini all’ingrasso, alla dose di 0,5 x 109 UFC/kg per il primo periodo (crescita), seguita da una dose minima di 0,2 x 109 UFC/kg per il secondo periodo (finissaggio); nelle scrofe, a una dose minima di 0,5 x 109 UFC/kg per il ciclo completo; Secondo il Gruppo FEEDAP, i dati disponibili erano insufficienti per stabilire l’efficacia di Toyocerin nelle diete per suinetti svezzati. In base ai dati disponibili, il Gruppo FEEDAP non è in grado di trarre conclusioni sulla compatibilità di Toyocerin con i coccidiostatici permessi, aggiunti agli alimenti per gli avicoli e i conigli.

Mercoledì, 31 otobre 2012/EFSA.http://www.europass.parma.it

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

13-Lug-201806-Lug-201829-Giu-201822-Giu-2018

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui