Leggere questo articolo in:

Uso di probiotici multispecifici nei suini in accrescimento-ingrasso

I probiotici multispecifici possono essere utilizzati come potenziali promotori di crescita e migliorare la salute nei suini in fase di accrescimento-finissaggio...

Giovedì 27 Dicembre 2018 (22 giorni fa)
1 mi piace

I probiotici sono stati considerati un'alternativa adeguata all'uso degli antibiotici come promotori di crescita nella produzione suina. Nei suini in accrescimento e finissaggio, diversi studi hanno riportato una migliore performance di crescita e qualità della carne negli animali alimentati con probiotici.

Tuttavia, la ricerca per valutare gli effetti dell'uso di probiotici multispecifici (MSP) è limitata, motivo per cui il seguente studio ha lo scopo di indagare l'effetto dei MSP sulle prestazioni di crescita, sulla digeribilità apparente del tratto totale (DATT). ) dei nutrienti, sui conteggi dei batteri fecali, sul punteggio per diarrea e sulle caratteristiche di qualità della carne nei suini in accrescimento.

Un totale di 150 suini [(Yorkshire × Landrace) × Duroc] con un peso medio di 24,5 ± 0,88 kg sono stati alimentati in due fasi in uno studio di 16 settimane. I suini sono stati assegnati in modo casuale a una delle 3 diete: 1) una dieta base senza supplementi probiotici; 2) la dieta base integrata con 0,1 g / kg di MSP e 3) la dieta base integrata con 0,2 g / kg di MSP. Il prodotto MSP utilizzato in questo studio consisteva in una combinazione commerciale di Bacillus coagulans, B. licheniformis, B. subtilis e Clostridium butyricum.

I suini alimentati con diete integrate con MSP hanno mostrato un aumento del peso corporeo, dell'incremento medio giornaliero e del rapporto alimento / incremento senza alcun effetto sull'assunzione giornaliera media. La DATT per sostanza secca e azoto migliorata nella settimana 16 nei suini alimentati con le diete MSP. L'inclusione nella dieta di MSP ha anche aumentato la presenza di batteri benefici, come i lattobacilli e diminuito il conteggio di E. coli durante l'esperimento.

In relazione al punteggio per la diarrea, i suini alimentati con diete MSP hanno ricevuto punteggi più bassi rispetto ai suini alimentati con la dieta di controllo. Per quanto riguarda i parametri di qualità della carne, nella settimana 16, è stata osservata una valutazione sensoriale maggiore del colore e dello spessore del grasso dorsale nei suini alimentati con MSP. Inoltre, è stata osservata una tendenza a una maggiore consistenza e una riduzione delle perdite da cottura e da gocciolamento.

L'inclusione degli MSP nella dieta ha comportato un miglioramento delle prestazioni di crescita, la DATT dei nutrienti, il microbiota fecale, il punteggio delle diarree e la qualità della carne, mostrando un grande potenziale per il loro uso futuro nel produzione suina.

Balasubramanian, Balamuralikrishnan, Sang In Lee, and In-Ho Kim. 2018. Inclusion of dietary multi-species probiotic on growth performance, nutrient digestibility, meat quality traits, faecal microbiota and diarrhoea score in growing–finishing pigs. Italian Journal of Animal Science 17, no. 1: 100-106. https://doi.org/10.1080/1828051X.2017.1340097

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags