Leggere questo articolo in:

Il calo del prezzo della pancetta annuncia la fine dei prezzi estivi...

Il prezzo della pancetta è calato del 7% in un solo giorno. Il prezzo della carcassa ha iniziato il declino anche pochi giorni prima e si è già ridotto del 5-10% dal picco dell'estate...

Lunedì 30 Luglio 2018 (21 giorni fa)
mi piace

La riduzione di quasi il 7% del prezzo della pancetta in un solo giorno, poco più di una settimana fa, è stato il segnale del cambiamento del ciclo dei prezzi stagionali. Il prezzo della carcassa ha seguito lo stesso percorso e si è abbassato del 5-10% da quando ha raggiunto la punta stagionale, pochi giorni prima della pancetta. L'eccitazione per questa estate è finita, poiché tutti i tagli primari hanno seguito la stessa tendenza, anche se i pesi di macellazione sono i più bassi degli ultimi anni (è stata un'estate molto calda). Secondo i dati dell'ispezione federale, il totale dei capi macellati segue l'aumento annuo previsto del 3-4%, mentre le esportazioni seguono da vicino il modello dell'anno precedente, almeno da aprile e maggio. Questa settimana il prezzo medio dei suinetti svezzati ha raggiunto $ 15,00, con alcune vendite a prezzi inferiori che prevedono un dicembre estremamente ribassista...

Le ultime proiezioni del Fondo Monetario Internazionale prevedono una crescita del reddito pro capite (reddito) di quasi il 25% nei prossimi cinque anni. Ciò indurrà un forte aumento del consumo di carne in tutto il mondo, ma è possibile che produrremo carne prima che vengano apportate modifiche individuali agli acquisti...

Ciò contribuirà a coprire l'aumento del consumo di carne negli Stati Uniti che, secondo l'USDA, supererà le 222 libre (101 kg) pro capite quest'anno, per la prima volta nella storia. Questo è quasi 10 once (283 grammi) al giorno per l'intera popolazione. Questo è un grande cambiamento per quanto riguarda la riduzione dei consumi avviata durante la recessione globale e le sue conseguenze, iniziate nel 2008/2009 e durate fino al 2014. Gli alti prezzi delle materie prime, guidati dalla produzione di mais per l'etanolo e dalla devastante siccità del 2012, sono stati accompagnati da una massiccia riduzione della mandria di bovini dovuta a cause climatiche, innescando il prezzo della carne per il consumatore e il consumo di carne pro capite ha invertito una tendenza al rialzo di oltre 30 anni.

Sebbene non si possano trarre conclusioni scientifiche, posso confermare che questo fine settimana, nella mia città, i lombi di suino freschi, interi e disossati sono stati venduti ai prezzi più bassi che ho visto da anni (a partire da $ 1,15 / lb (2,16 € / kg)). Alcune marche di bacon erano a metà del loro prezzo abituale e sia il vitello che il pollo venivano venduti a prezzi stracciati, come l'hamburger all'80% di carne bovina magra, che vende per meno di $ 3,00 / lb ( € 5,63 / kg). Come arriveremo a dicembre, quando ci si aspetta che il prezzo del suino sia quasi la metà del prezzo elevato dell'estate?...

Le diete ricche di proteine (o almeno diete a basso contenuto di carboidrati) sono tornate, con alcuni interessanti colpi di scena sulla stampa medica, riguardo ai pericoli di certi tipi di grassi alimentari. Ciò ha portato a un boom delle nuove "diete chetogeniche-keto" che danno la priorità al consumo di frutti di mare, carne, grassi come il burro chiarificato e olio di cocco insieme a vegetali ricchi di grassi come gli avocado. La teoria si basa sull'insegnamento al corpo ad ottenere energia dai grassi anziché dal glucosio (carboidrati). Questo inizia a influenzare i menu dei ristoranti che hanno riportato a grandi porzioni di carne in molte catene di ristoranti famosi.

Altre buone notizie per i produttori di suini sono che i prezzi del mais e della soia continuano a diminuire drasticamente da quando i dazi sono stati confermati a maggio. Recentemente, i prezzi spot del mais sono scesi sotto i $ 3,00 / bushel (€ 101 / t) in alcune parti dell'Iowa. I prezzi del mais per la fine dell'anno sono aumentati un pò, ma sono ancora del 20% più bassi rispetto al mese di maggio. Analogamente, anche la farina di soia è diminuita del 23% nello stesso periodo. Attualmente, per entrambe le colture sono previsti un grande stock e un buon raccolto. Sebbene i produttori di carne suina possano fare certe sostituzioni di ingredienti quando i prezzi li costringono, la domanda per entrambi rimane stabile a breve termine (da 6 mesi a un anno). La Cina sta attualmente retrocedendo o rivedendo i contratti di acquisto di soia negli Stati Uniti, ma altri paesi stanno intensificando i loro acquisti e contribuiranno a colmare questa lacuna.

Va tenuto presente che, proprio come l'eccesso di offerta di suini si allunga quasi un anno da quando i produttori iniziano a ridurre le coperture delle scrofe a causa di una prolungata diminuzione del prezzo dei suini da macellare, la domanda di cibo non può essere posticipata in attesa di prezzi migliori, poiché gli animali sono già nella linea di produzione. Ci sarà una grande richiesta di mais e soia nordamericana a livello globale ed i dazi del 25% la ridurranno molto meno di quanto molti credano...

Come ho detto in precedenza, la tua sopravvivenza economica nei prossimi mesi e anni sarà direttamente correlata alla capacità del tuo macello di essere un attore competitivo in questo periodo difficile. Le pratiche della vecchia scuola non saranno sufficienti. Il prossimo mese elencheremo alcune delle caratteristiche che dovresti cercare in un macello...

vedere altri articoli correlati con l'articolo

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags