Leggere questo articolo in:

Biosicurezza efficace ed a basso costo: separazione netta tra area pulita e area sporca

Iniziamo chiarendo quali sono le aree pulite / sporche ed i loro limiti. In una serie di articoli discuteremo come applicare i principi della separazione delle aree in allevamento per impedire l'ingresso di agenti patogeni...

Noi veterinari di suini abbiamo il privilegio di visitare una vasta gamma di impianti di produzione e di allevamenti come parte del nostro lavoro quotidiano. Il grado di pianificazione ed il livello di investimenti utilizzati nella biosicurezza degli allevamenti variano notevolmente. Tuttavia, in qualsiasi installazione, è possibile implementare misure di biosicurezza a basso costo, sebbene con un grande impatto.

Poiché la nostra conoscenza di come le malattie infettive sono trasmesse si è evoluta, abbiamo migliorato la nostra capacità di determinare quali pratiche di biosicurezza sono le più importanti per impedirne l'ingresso. Gli allevatori che hanno subito un'epidemia che ha fatto perdere loro denaro, sono i più predisposti a riconoscere i loro punti deboli nella biosicurezza e ad attuare i cambiamenti da quando hanno finito di chiedere cosa potrebbero fare di diverso per evitare che il problema si ripeta .

Dopo un focolaio, i veterinari svolgono ricerche che aiutano a capire la via più probabile di introduzione dell'infezione per poter formulare raccomandazioni che rispondano a ciò che è andato storto. La comprensione di come gli agenti patogeni vengono eliminati e come sopravvivono e di come infettano altri animali, li aiuta a evidenziare eventuali carenze di biosicurezza e raccomanda misure di biosicurezza che possono essere applicate in allevamento per prevenire future trasmissioni di malattie.

Nel 2010, l'Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale (OIE), insieme alla Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO) e la Banca Mondiale, hanno creato un ottimo report sulla biosicurezza per il settore suinicolo. In questo documento, autori, scienziati e veterinari di tutto il mondo hanno concordato nel definire i 3 elementi principali della biosicurezza come:

  1. Separazione: o la creazione di barriere per limitare le possibilità che un animale infetto (o materiale contaminato) entri in un sito non infetto.
  2. Pulizia: è definito come il processo che rimuoverà la maggior parte dello sporco visibile dai materiali (come veicoli o attrezzature) che devono entrare in allevamento.
  3. Disinfezione: se applicata correttamente, disattiva qualsiasi agente patogeno ancora presente sui materiali che hanno già attraversato un processo di pulizia.

In questa serie di articoli sulla biosicurezza a basso costo e ad alto impatto, ci concentreremo su come gli allevatori possono implementare concetti di base di separazione delle aree negli allevamenti per prevenire efficacemente l'ingresso di nuovi agenti patogeni. Questo articolo si concentrerà sulla definizione di zone "pulite" e "sporche" e spiegherà le aree in cui gli allevatori possono applicare questi concetti di separazione (immagine).

Va ricordato che la separazione implica la creazione di barriere fisiche e / o temporanee per controllare cosa e / o chi le attraversa. Queste barriere possono essere ben definite, come le recinzioni perimetrali o le porte di un allevamento, oppure possono essere di natura più concettuale, come la "linea rossa" sul suolo per ricordare ai lavoratori dove non possono andare.

Sinistra:Separazione delle zone all'interno dell'allevamento. Il muretto ricorda agli operai il punto di cambio obbligatorio delle scarpe tra l'ingresso dell'allevamento (sporco) e l'area della doccia. Foto per gentile concessione del Dr. Tim Snider. Destra: Esempio di separazione delle aree all'interno della zona doccia. Rosso = Area sporca; Giallo = Zona intermedia; Verde = Area pulita. Foto per gentile concessione di Mike Luyks, Kaslo Bay, centro di inseminazione PIC, Canada.
Sinistra:Separazione delle zone all'interno dell'allevamento. Il muretto ricorda agli operai il punto di cambio obbligatorio delle scarpe tra l'ingresso dell'allevamento (sporco) e l'area della doccia. Foto per gentile concessione del Dr. Tim Snider. Destra: Esempio di separazione delle aree all'interno della zona doccia. Rosso = Area sporca; Giallo = Zona intermedia; Verde = Area pulita. Foto per gentile concessione di Mike Luyks, Kaslo Bay, centro di inseminazione PIC, Canada.

Quando si discute sulla separazione delle zone a livello di allevamento, la maggior parte delle nostre conversazioni sulla biosicurezza si concentrano sulla definizione della separazione fisica delle zone per ridurre la possibilità di trasmissione delle malattie. Normalmente, ci riferiamo a queste aree come "PULITA" e "SPORCA". "PULITA" si riferisce allo spazio in cui si trovano gli animali, che vogliamo proteggere. Questa zona contiene solo i patogeni che fanno parte del loro normale "stato di salute". Le aree "SPORCHE" sono quelle che circondano le aree "PULITE" ed hanno il potenziale per essere contaminate da agenti patogeni che non fanno parte dello "stato sanitario" dell'allevamento. Quando aumenta la contaminazione, una separazione scorretta tra le zone aumenta le possibilità di ingresso delle malattie!

La definizione dei confini tra le zone "PULITE" e "SPORCHE" deve essere fatta con il consenso dei veterinari, degli allevatori e dei lavoratori che si occupano della salute degli animali. Garantire che i lavoratori comprendano i concetti di biosicurezza è fondamentale per la loro attuazione. Consentire ai lavoratori di partecipare e contribuire al processo di progettazione della biosicurezza aiuta a garantire che ciò che viene richiesto sia pratico e applicato. Senza l'accettazione da parte dei lavoratori, la biosicurezza 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana diventa impossibile!!!

Che cosa è necessario muovere in un allevamento e dove sono i limiti critici dell'area pulita / sporca?

  1. Movimento di veicoli → Porte, recinzioni
  2. Movimento di animali → Rampe di carico / scarico, contenitori per carcasse
  3. Movimento di materiale → Sale di decontaminazione, finestra di accesso diretto all'ufficio
  4. Movimento di persone → Entrata in allevamento, protocolli di carico

Come possiamo progettare una separazione efficace tra le zone? Quali regole dobbiamo attuare per effettuare una transizione adeguata in queste aree? Nei seguenti articoli ci concentreremo sui metodi a basso costo e ad alto impatto comunemente usati nel settore suinicolo per ottenere un'efficace biosicurezza...

Articoli correlati

vedere altri articoli correlati con l'articolo

Articoli

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags