Leggere questo articolo in:

Le iniezioni con aghi ed i farmaci possono rappresentare un rischio indesiderato per gli allevatori di suini ed operatori

Essendo già un "vecchio" veterinario, mi sono già iniettato con aghi molte volte mentre vaccinavo i suini... Sono stato fortunato, che in nessun caso, l'incidente sia stato grave...

Lunedì 16 Ottobre 2017 (1 mesi 5 giorni fa)
viscarelli

Ci sono oltre 5000 prodotti farmaceutici autorizzati per uso in zootecnica o per trattamento veterinario. Antibiotici, vaccini, ormoni, biocidi ed un'ampia gamma di agenti terapeutici, tranquillanti ed anestetici. Questi prodotti, in generale, aiutano a mantenere gli animali sani e produttivi, aiutando la redditività. Tuttavia, un cattivo utilizzo o l'esposizione involontaria, può determinare che gli allevatori ed operatori del settore si ammalino o abbiano lesioni che li rendono disabili o anche generare aborti. Le differenti categorie di questi farmaci provocano rischi diversi. Questi farmaci si possono somministrare per iniezione con aghi, per aerosol, possono essere aggiunti all'acqua o mangimi. Il rischio per la salute più frequente ed ovvio per gli operatori pratici è quello rappresentato dalle iniezioni accidentali con aghi, su cui si concentrerà questo articolo, assieme ai problemi conseguenti e come prevenirli.

Essendo già un "vecchio" veterinario, mi sono già iniettato con aghi molte volte mentre vaccinavo i suini. Sono stato fortunato che in nessun caso l'incidente è stato grave. Molti allevatori e veterinari hanno avuto meno fortuna, rimediando ricoveri ospedalieri, amputazioni e malattie associate...

Punture con aghi

Le punture con aghi sono una delle lesioni occupazionali più comuni nella produzione suinicola, sopratutto nel settore di sala parto e svezzamento. Nel 2011 è stata realizzata una revisione bibliografica ed un'indagine sul personale d'allevamento coinvolto in ricoveri ospedalieri per iniezioni accidentali con aghi. Si è verificato che l'80% degli allevatori ed operatori avevano subìto un'iniezione non volontaria. Le iniezioni con gli aghi rappresentano un rischio per questi motivi:

1. Gli aghi sono probabilmente contaminati dato che il loro uso è multiplo, si contamina con microbi dell'ambiente, con microbi presenti sulla cute del suino iniettato in precedenza o da microbi presenti sulla cute stessa dell'operatore.

2. L'ago di per sè può causare un danno al tessuto, alcuni aghi sono molto grossi e possono essere spuntati o consumati dopo essere stati utilizzati varie volte (figura 1). Le iniezioni con aghi molto usati creano un rischio maggiore di lesioni ed infezioni.

Figura 1: Foto di aghi ipodermici che dimostra come si consumano.
Figura 1: Foto di aghi ipodermici che dimostra come si consumano.

3. Il contenuto della siringa può causare danni se inoculato. I vaccini sono la causa più frequente di reazioni. Può essere un vaccino vivo (come alcuni vaccini per il mal rosso) che può causare la malattia nella vittima. Oppure può contenere un adiuvante che causa reazioni molto severe, sopratutto quelli che contengono olio minerale.

Le iniezioni accidentali in donne con ossitocina o prostaglandine causano aborto (secondo me, le donne gravide non dovrebbero manipolare questi farmaci). L'inoculazione accidentale con l'antibiotico tilmicosina può causare problemi cardiaci fatali ( nei suini questo farmaco non è registrato per via iniettabile, ma lo è per i ruminanti).

Abbiamo indagato su 9 allevatori ricoverati per iniezioni accidentali... Tutti loro si erano inoculati con vaccini. La localizzazione più frequente era la mano non dominante. Le iniezioni nella mano possono richiedere attenzione urgente, dato che il gonfiore e l'infezione possono bloccare il flusso sanguigno, compromettendo i nervi della regione ponendo in pericolo la perdita di pelle o addirittura delle dita (figura 2).

Figura 2: Questo allevatore si inietò accidentalmente il dito con un vaccino con adiuvante oleoso. Non si è preocupato e il dito ha dovuto essere amputato dovuto alla mancanza di flusso sanguigno e il tessuto nervoso compromesso dall' infiammazione. Figura 3:Iniezione accidentale di un vaccino . La gamba è stata operata per eliminare il tessuto danneggiato ed eliminare il vaccino con adiuvante.
Figura 2: Questo allevatore si inietò accidentalmente il dito con un vaccino con adiuvante oleoso. Non si è preocupato e il dito ha dovuto essere amputato dovuto alla mancanza di flusso sanguigno e il tessuto nervoso compromesso dall' infiammazione. Figura 3:Iniezione accidentale di un vaccino . La gamba è stata operata per eliminare il tessuto danneggiato ed eliminare il vaccino con adiuvante.

Sei persone furono ricoverate per vari giorni. 4 di loro hanno subìto un intervento chirurgico per drenare la ferita ed eliminare il tessuto infetto (figura 3). Uno ha contratto un'infezione ossea e un altro ha avuto bisogno di un intervento chirugico della mano per evitare la perdita del dito. Il prodotto iniettato, almeno in 2 dei casi, era un vaccino combinato mycoplasma+circovirus. Siccome questi farmaci sono vaccini inattivati, le lesioni erano state causate dal trauma dell'ago e dall'infiammazione causata dall'adiuvante.

Prevenzione delle iniezioni involontarie

Sia l'allevatore/operatore/veterinario hanno un ruolo importante nella prevenzione delle iniezioni accidentali. Gli allevatori hanno la responsabilità ultima di mantenere sicuri i propri famigliari e la propria manovalanza. L'operatore ha la responsabilità di seguire i protocolli e le procedure stabilite nelle SOP (standard operation procedures). Il veterinario ha la responsabilità di educare l'allevatore e gli operatori sui possibili rischi provenienti dai farmaci da lui ricettati, oltre a dover praticare corsi di formazione sui rischi o punti critici dal punto di vista della sicurezza/salute sul lavoro.

Figura 4: Usare aghi con la lunghezza necessaria. Siccome la maggior parte dei farmaci oggi sul mercato sono per somministrazione intradermica, è sufficiente usare un ago di  ¼" per i suini giovanni ed uno di  ½" per i suini adulti. Questo aiuta a prevenire lesioni accidentali degli operatori e i danni ai tessuti muscolari dei suini. Figura 5: Ci sono varie aziende che producono guanti a prova di aghi, loro affermano che sono sufficientemente flessibili per lavorare con comodità e offrono protezione. Un guanto nella mano  non dominante dovrebbe essere sufficiente. Figura 6: Gambali o altri tipi di protezione, come quelli usati in caccia, pososno aiutare a prevenire le punture accidentali quando i suini sono ristretti tra le gambe. Figura 7: La puntura senza ago  è sempre più diffusa negli allevamenti di suini, diminuendo i danni ai tessuti dei suini e un minor rischio di punture accidentali dei lavoratori.
Figura 4: Usare aghi con la lunghezza necessaria. Siccome la maggior parte dei farmaci oggi sul mercato sono per somministrazione intradermica, è sufficiente usare un ago di  ¼" per i suini giovanni ed uno di  ½" per i suini adulti. Questo aiuta a prevenire lesioni accidentali degli operatori e i danni ai tessuti muscolari dei suini. Figura 5: Ci sono varie aziende che producono guanti a prova di aghi, loro affermano che sono sufficientemente flessibili per lavorare con comodità e offrono protezione. Un guanto nella mano  non dominante dovrebbe essere sufficiente. Figura 6: Gambali o altri tipi di protezione, come quelli usati in caccia, pososno aiutare a prevenire le punture accidentali quando i suini sono ristretti tra le gambe. Figura 7: La puntura senza ago  è sempre più diffusa negli allevamenti di suini, diminuendo i danni ai tessuti dei suini e un minor rischio di punture accidentali dei lavoratori.

Principi basilari di prevenzione delle iniezioni con aghi:

  • Provvedere e mantenere buoni sistemi e pratiche di contenimento degli animali (la maggior parte degli infortuni avvengono quando si cerca di medicare gli animali forzatamente). La dimensione dell'animale determina il metodo di contenimento dello stesso. I suinetti sono posizionati vicino al corpo, la cosa migliore è che ci siano 2 persone, una che contenga il suinetto e l'altra che somministri l'iniezione.
  • I suini in accrescimento e nelle prime fasi di ingrasso, a volte sono tenuti tra le ginocchia. Ancora una volta, è più sicuro avere 2 persone, una che lo contenga l'altro che inietta.
  • Per le scrofe e grassi, è molto più sicuro utilizzare una prolunga. Se si utilizza il torcinaso, questo dovrebbe essere usato correttamente, da personale addestrato ed esperto.
  • Utilizzare la tecnica di una unica mano quando è possibile, dato che la maggior parte delle iniezioni accidentali avvengono nella mano che non applica l'iniezione. Dato che la maggior parte dei farmaci oggi in america vengono prodotti per via intradermica (invece di intramuscolo), si possono usare aghi corti (1/4 "-1/2"), con una unica mano, sotto la pelle dietro l'orecchio o sul fianco.
  • Uso di protezione personale
    • Proteggere le mani dominanti (guanti a prova di aghi, doppio guanto in nitrile dà una certa protezione).
    • L'uso di protezioni alle gambe come le ginocchiere o indumenti come quelli da caccia, anche loro danno certa protezione.
  • Leggere sempre le specifiche di sicurezza dei prospetti per conoscere i rischi dei farmaci che si stanno usando. Conservare le schede di sicurezza, nel caso qualcuno si inietti il prodotto: deve essere portato ad una visita medica assieme alla scheda di sicurezza.
  • Usare una dose per siringa oppure un sistema a dosi multipla.
  • Conservare il cappuccio dell'ago quando non è usato. Fare particolare attenzione nel coprire l'ago, è un'operazione che genera rischio di iniezione accidentale.
  • Non portare una siringa piena alla bocca o in tasca.
  • Usare siringhe con ago rettrattile.
  • Usare sistemi di iniezioni senza ago.
  • Usare occhiali di protezione per evitare che si spruzzi liquido negli occhi nel caso l'ago si stacchi dalla siringa.
  • Cambiare gli aghi con frequenza per evitare che si spuntino, che perdano il filo o che siano molto contaminati.
  • Assicurarsi che sia messo in pratica un programma di formazione efficace per gli operatori.
  • Introdurre un programma di eliminazione dell'attrezzatura inefficiente, come oggetti taglienti, mantenere le siringhe, farmaci ed aghi in un locale pulito e sicuro.

Riassumendo, le iniezioni accidentali con aghi sono frequenti e possono causare una disabilità importante, un periodo di malattia e perdite economiche. Sono evitabili, la prevenzione richiede un protocollo di interventi specifico per le operazioni di iniezioni, rispettando i princìpi di cui sopra e con una formazione continua degli operatori.

Salute Pubblica

Sicurezza quando si opera con i liquami...!!!11-Set-2017 2 mesi 10 giorni fa

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags