Mercato dei suini

L'ottimismo dilaga negli USA, nonostante la grande offerta di suini...

Dopo che alcuni settori dell'industria hanno vissuto, con consistente preoccupazione, l'incertezza di cosa avrebbe fatto il presidente Trump con la rinegoziazione del NAFTA (in particolare per quanto riguarda il Messico) e con la decisione di uscire dall'Accordo Transpacifico, sembra che gran parte di questo timore stia dando spazio ad un piano strategico determinato...

... continua a leggere (+)

Cile: evoluzione costante per mantenersi competitivo in un mercato globale...

Grafico 3. Importazioni di carni suine tra il 2010 e 2016. Fonte: Ufficio degli Studi e Politiche Agrarie del Cile.

Ad oggi, molto è successo in questo paese per essere una delle nazioni leader della regione latinoamericana, che assieme al Brasile, è un importante attore nel mercato internazionale delle carni suine. Il settore suinicolo del Cile ha una similitudine con la Spagna, è un paese con una grande visione sull'export, nonostante non sia un importante produttore di granaglie, dato che deve importare più del 50% delle materie prime che consuma per produrre carni suine e nel caso della farina di soia, deve importare il 100%, e purtroppo è proibita in Cile la semina di sementi OGM per la produzione di granaglie...

... continua a leggere (+)